19 Ott 2021

Bassano, nuovo banco di prova per Ravanelli | Devis Ravanelli

Il pilota di Centrale di Bedollo ritornerà, dopo ben otto anni, a calcare le speciali del Mundialito Triveneto nel fine settimana, nell’ultimo atto dell’International Rally Cup.

Correva l’anno 2013 e Devis Ravanelli, in gara al Rally Città di Bassano valevole per l’International Rally Cup, coglieva la vittoria in classe A6.
A distanza di otto anni la storia si ripeterà ed il pilota di Centrale di Bedollo tornerà a calcare il palcoscenico del Mundialito Triveneto, con rinnovate motivazioni e tanta voglia di fare bene.
Facendo purtroppo i conti con un budget sempre limitato il portacolori di Pintarally Motorsport si concederà, con molta probabilità, quest’unica trasferta e si vedrà obbligato, nuovamente, a fare i conti con un anno di stop che incideranno, inevitabilmente, sul passo gara delle prime battute.

“Eccoci ancora qua” – racconta Ravanelli – “con un discorso che, purtroppo, è diventato ripetitivo negli ultimi anni. Nelle ultime tre stagioni sono riuscito a mettere insieme il budget per affrontare una sola gara quindi la scelta è sempre ricaduta su appuntamenti prestigiosi, per dare la giusta visibilità a tutti quei partners che hanno creduto e credono in me. Nel 2019 abbiamo corso nella finale nazionale della Coppa Italia a Como, confrontandoci con tutti i migliori della R2B d’Italia, mentre lo scorso anno, al San Martino di Castrozza, abbiamo debuttato con una Renault Clio Super 1600. Peccato per la foratura della prima prova speciale perchè, vedendo il quinto posto finale, potevamo toglierci una bella soddisfazione. Correre una volta all’anno mi costringe a fare i conti con la ruggine, ogni volta, e non riesco mai ad essere competitivo sin dal primo chilometro. Guardiamo anche il bicchiere mezzo pieno, siamo al Città di Bassano, con una vettura importante, e vogliamo goderci questo bel weekend di emozioni.”

Proprio dall’esordio trentino, targato 2020, Ravanelli riprenderà il proprio apprendistato sulla Renault Clio Super 1600 di Erreffe Rally Team, affiancato per la prima volta da Alessio Angeli.

“Farò coppia con Alessio Angeli” – sottolinea Ravanelli – “e sono certo che la sua esperienza mi permetterà di affrontare al meglio questo ritorno sulla Clio Super 1600. Avendola usata lo scorso anno e correndo con lo stesso team potrò avere un punto di partenza conosciuto. L’obiettivo sarà quello di avere un approccio progressivo, di vivere curva per curva e di cercare di migliorare l’affiatamento con il mezzo. Avere aspettative ora non ha per me nessun senso.”

Sette le prove speciali in programma per il Bassano 2021, con il primo semaforo verde che si accenderà, sulla rispolverata “Rubbio” (7,34 km), Venerdì 22 Ottobre, nel tardo pomeriggio.
Il Sabato seguente la sfida proseguirà sul duplice passaggio di “Valstagna” (11,84 km), di “Cavalletto” (22,93 km) e sulla ripetizione della già vista “Rubbio”, a completare il programma.

“L’unica prova che conosco abbastanza è la Valstagna” – conclude Ravanelli – “mentre le altre sono del tutto nuove per me. Il percorso è molto variegato, si passa dal veloce allo stretto ed allo sporco. Dovrò imparare a fidarmi dei freni e dell’assetto ma, dopo un anno di fermo, non sarà una passeggiata. Cercherò di fare la mia gara e di dare il massimo, per quanto possibile.”

Devis RavanelliErreffe Rally TeamInternational Rally CupIRCPintarally MotorsportRally Citta Di BassanoRenault Clio Super 1600