02 Ott 2013

Al Città di Bassano per cercare il riscatto | Devis Ravanelli

Archiviata l’amarezza per la prematura alzata di bandiera bianca sulle strade di casa per Devis Ravanelli si presenta la possibilità di riscattarsi su un altro palcoscenico di primissimo piano.

Il portacolori della Pintarally Motorsport sarà al via dell’edizione numero trenta del Rally Internazionale Città di Bassano, ultimo round dell’International Rally Cup 2013, alla guida di una Opel Corsa Gsi di gruppo A del team Clacson Motorsport.

“Ci tenevamo a ben figurare nella gara di casa” – racconta Devis – “ma il San Martino di Castrozza quest’anno non ci ha proprio portato fortuna dato che ci siamo dovuti ritirare per problemi meccanici già sulla terza speciale. Ormai è acqua passata e ci concentriamo esclusivamente su questa nuova opportunità che il team Clacson ci ha concesso nella speranza di poter riprendere il discorso da dove ci eravamo fermati”.

Con il numero 72 sulle fiancate della trazione anteriore tedesca il driver trentino scenderà in campo nella gara riservata all’International Rally Cup ovvero quella caratterizzata dal percorso più lungo.

Un tracciato particolarmente rinnovato, con prevalenza di tratti veloci e in salita, metterà in risalto le potenzialità dei mezzi meccanici e la precisione di guida dei numerosi equipaggi in gara.

Altra incognita che potrebbe diventare un fattore rilevante sarà data dal meteo che, stando alle previsioni odierne, preannuncia una giornata all’insegna della pioggia aumentando ancor di più la selettività di questo Città di Bassano targato 2013.

“Abbiamo disputato più volte il Bassano nel passato” – sottolinea Devis – “quindi possiamo dire di conoscere abbastanza bene la Valstagna la cui fama precede ogni possibile nostro commento. Una prova semplicemente da mondiale. Le speciali di Caupo e del Grappa non le conosciamo ma, sulla base delle nostre informazioni, sono molto veloci e con tanta salita. Puntiamo prima di tutto ad arrivare in fondo, cercando di cancellare in fretta la delusione trentina, e speriamo in un buon piazzamento in un appuntamento così prestigioso”.